confestetica

Benvenuti nel portale dell'estetista a cura dell' Associazione Nazionale Estetisti
In questo momento ci sono 75 utenti collegati.

  • twitter
  • facebook
  • youtube

Grande successo di Confestetica al Cosmoprof – ecco i primi dati

confestetica cosmoprof 2010Si è conclusa ieri la manifestazione internazionale di estetica Cosmoprof.
Lo stand di Confestetica ha visto avvicendarsi numerosi estetisti non solo in cerca di informazioni ma anche ben decisi a sopportare il grande progetto dell’Associazione.
Lo staff ha accolto con professionalità ogni richiesta di delucidazione in merito ai  numerosi punti della proposta di legge 3116, ogni domanda sulla convenzione conl’azienda leader  per lo smaltimento di rifiuti speciali attraverso il SISTRI, ogni domanda su come fare per sostenere attivamente Confestetica.
Estetista svegliati! È stato uno dei motti dei giorni della fiera e il nostro appello non è caduto nel vuoto data la fervente attività che ha caratterizzato lo stand C6 D11 di Confestetica. Il risultato dai quattro giorni di Cosmoprof è stato decisamente positivo,  ben oltre le aspettative! Abbiamo raccolto oltre 600 iscrizioni e oltre 1500 contatti di persone desiderose di essere aggiornate sui lavori della nostra Associazione.
La soddisfazione è tanta anche perché ci siamo resi conto di quanto l’estetista stia aprendo gli occhi, di quanto l’estetista stia alzando la testa e prendendo in mano il proprio futuro! È stato per noi un primo importantissimo segnale che le cose stanno cambiando, che l’estetista è sempre più attento e consapevole che l’attuale situazione lavorativa deve essere superata grazie all’introduzione di regole salde da rispettare.
A chi crede che l’estetista sia ancora immerso in uno stato di torpore, Confestetica sente di dire che ormai quel tempo è finito, che l’estetista sta scendendo in campo per assurgere al nuovo status di professionista.
Docenti di scuole di estetica, giovani ragazzi appena diplomati estetisti, medici di chirurgia estetica, produttori di cosmetici, produttori di macchinari e molte altre figure del panorama estetico hanno fatto visita al nostro stand per dare sostegno all’Associazione e per esprimere il proprio consenso sui nostri progetti.
Confestetica quindi ringrazia tutti coloro i quali hanno dato un contributo di crescita alla squadra di cui fa parte ognuno di voi.

Scritto da Confestetica il 20 aprile 2010 alle 16:42

Vuoi rimanere aggiornato con le novità di Punto Estetico? Sottoscrivi il nostro feed RSS!

Un Commento a “Grande successo di Confestetica al Cosmoprof – ecco i primi dati”

  1. Sig.ra Susanna Dice:

    Buongiorno,
    il Cosmoprof 2010 a Bologna ha ancora confermato, che il mondo di Hair, Nails and Beauty professionale è richiesto sempre di più. In un momento di crisi come adesso è stato un sucessone e dà speranza di poter aiutare anche noi nel “nostro piccolo” di migliorare questa situazione di crisi.
    Seguente i dati ufficiale puplicate dalla stampa del Cosmoprof:
    -Si chiude la 43a edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna all’insegna
    dell’entusiasmo e della positività.
    Forte la visitazione: con + 4,88% ben 6.808 visitatori in più rispetto al 2009,
    ritrovato entusiasmo e nuova curiosità verso le novità e gli eventi.
    Dati:Anno 2009
    I numeri di una manifestazione di successo.
    2.254 Espositori totali (+ 0,26% su 2009)
    185.000 mq di superfice espositiva (+ 2% su 2009)
    146.331 Visitatori totali (+4,88% su 2009)
    567 giornalisti accreditati (+10,5% su 2009)

    Allego con un Auguri di 1.Maggio, che tutti possano trovare lavoro… lavorare sereni e sicuri, una mia lettera, scritta oggi in un forum,
    in quale mi riferisco a una delle tante cose da “sistemare” :-), quale potrebbe aiutare sicuramente a risolvere i problemi di tante persone che lavorano di nascosto in casa e a tutti quelli che sperano di potersi finalmente realizzare, aprendo un attività.

    Buongiorno,
    mi chiamo Susanna, sono svizzera, mi occupo da tanti anni con passione e professionalità della professione di onicotecnica….si si …avete letto bene, perchè il nostro lavoro e una professione vera, duro e richiede moltissima conoscenza e competenza professionale 🙂 … in svizzera, non lontano da qui:-)si fa un corso di ricostruzione unghie professionale (chiaramente si fanno poi sempre dei aggiornamenti per essere al massimo della professionalità), si va al comune dove si vuole aprire un attività, si compilano tutti i moduli per l’apertura e si iscrive stesso li anche al controllo sanitario, tutto questo con un aiuto professionale da parte di chi lavora nei uffici comunale. Dopo questo si arreda il negozio secondo le norme, poi avviene il controllo dal comune e i uffici sanitari e si attiva l’attività del tutto regolare anche dal punto di vista fiscale. Tutto questo senza complicazioni e discussione perenne che costono soltanto molti soldi per farli e in più non si conclude mai. Questo anche per un semplice motivo. Le onicotecnice che aprono una loro attività e poi non rispettano l’igiene, il fisco o se sopratutto non fanno bene la ricostruzione unghie, come hanno aperto, cosi chiudono ben presto, perchè i clienti “scappano”.. SAREBBE COSI SEMPLICE! ;-))e TUTTI.. incluso la nostra bella Italia(incluso il fisco) avrebbe soltanto un beneficio da tutto questo :-))…………….che ne dite????? :-))
    visto che oggi è il 1.Maggio.. la festa di tutti lavoratori.. e l’onicotecnica è un lavoratore e visto che sono per puro caso “cascata” in questo forum tramite una E-Mail e ho visto che l’ultimo commento è stato fatto il 28 Aprile 2010, vorrei riprendere proprio qui e in questo giorno del 1. Maggio questo bellissimo e costruttivo confronto per dire che la professione di onicotecnica ha DIRITTO di essere riconosciuto come professione indipendente, perchè ha un SUO PERCORSO DI APPRENDIMENTO e di conseguenza la figura dell’onicotecnico DEVE assolutamente avere (indipendente dall’estetista con il suo percorso formativo), la SUA formazione professionale, come già succede, ma “stranamente” sono in LAZIO, dove si fanno dei corsi…..ho copiata da un sito un esempio:
    “Ricostruzione Unghie-onicotecnico € 2250,00
    Corso autorizzato dalla Regione Lazio di Ricostruzione Unghie Artificiali (200 ore)”.
    Questo corso però dà l’abilità di apertura soltanto in Lazio e qualche altra regione, quali sono, non si sa con esattezza :-(, perchè ogni regione e ogi comune decidano ogni uno per se, se farlo valere o no, certe volte anche non sapendo, cosa è e cosa vuole dire fare la ricostruzione unghie e quale sono i ingredienti secondo la legge del INCI permesse o non nei prodotti e come funzionano. Per il resto del l’Italia si fanno “soltanto” dei corsi privati, sicuramente professionali,bellissimi e istruttivi e vengono organizzato anche qui da Persone con anni di esperienza nel campo della ricostruzione unghie, ma purtroppo senza validità di aprire un attività…. :-(.
    Qualsiasi professione ha avuto IL SUO DIRITTO DI RICONOSCIMENTO NAZIONALE, perchè quella del ONICOTECNICA no? Quale dopo aver avuto un riconoscimento nazionale, viene diretto da ogni regione e comune, ma solo per dei dettagli, esempio, controllo documenti, igiene e apertura attività.
    Un ultima cosa a chi lavora per bisogno “di guadagnare il pane”, perchè deve mantenere in questo periodo cosi difficile di crisi, se stesso e spesso tutta la famiglia e spesso lavorando in condizioni difficili, esempio sul tavolo di cucina o soggiorno o in un angolino su un tavolino piccolo..sempre con la paura di qualche denuncia o di qualche controllo…non sarebbe meglio.. avere magari la possibilità e perchè no, anche l’aiuto(magari una piccola agevolazione del comune) per aprire un piccolo negozio, aprirlo magari con una amica, senza troppi svincoli e doveri di aprire una società, dove svolgere l’attività professionale a la luce del sole con tutta la passione e professionalità, tenersi sempre aggiornata e diventare sempre più professionali? 🙂
    Con questa mia lettera vorrei fare riflettere in questo giorno del 1. Maggio TUTTI noi…a chi la pensa come me e anche chi non….cosi sperando che ben presto si arrivi a una decisione…. 🙂
    Chiudo con un piccola “battuta” questa mia lettera : io ho quasi 50anni….spero che si faccia presto a decidere cosa farne delle “onicotecnice non riconosciute”, perchè adesso con quasi 50anni, mi sento ancora in forma per fare questo camino per aiutare TUTTI noi.. ma non garantisco…per quando avrò 80 anni 🙂
    Vi auguro una bellissima, serena giornata :-))
    Susanna

Scrivi un commento