confestetica

Benvenuti nel portale dell'estetista a cura dell' Associazione Nazionale Estetisti
In questo momento ci sono 67 utenti collegati.

  • twitter
  • facebook
  • youtube

Macchinari per l’estetica: il ritardo all’iter degli allegati, messo in atto da CNA e CONFARTIGIANATO, causa danni al comparto

parlamento bruxelles

schede estetista

Confestetica ancora una volta è venuta a conoscenza di azioni da parte dalle Associazioni artigiane  atte ad ostacolare lo sviluppo del settore estetico, con riferimento specifico al ritardo causato all’iter del decreto attuativo relativo alle schede tecniche Art. 10 della 1/90 Allegato A, a favore di interessi personali.

Il 13 luglio 2010 si tenuto l’ultimo incontro tra le Associazioni di categoria e i Ministeri competenti, incontro al quale ha partecipato solo Confestetica nonostante fossero state invitate tutte le Associazioni di categoria; dal 13 luglio 2010 si sarebbe dovuto avviare l’iter per la redazione del decreto attuativo relativo alle schede tecniche Art. 10 della 1/90 Allegato A da inoltrare poi a Bruxelles.

(aggiornamento del 12 maggio 2011 scarica qui il decreto>> scarica qui le schede dell’allegato>>)

La Commissione Europea di Bruxelles, entro tre mesi dalla ricezione del decreto avrebbe dovuto esprimere parere definitivo e favorevole per l’attuazione del decreto atteso da oltre 20 anni.

Leggi articolo “Estetista e le sue apparecchiature – dopo 20 anni sono state presentate le schede – presto il decreto attuativo
Leggi articolo “CNA benessere e Confartigianato estetica messe alla porta dal Ministero delle Attività Produttive”

Ma Cna e Confartigianato, non avendo partecipato all’incontro del 13 luglio 2010 per via della presenza di Confestetica, nonostante si siano comunque recate presso il Ministero delle Attività Produttive, hanno chiesto un nuovo incontro al Ministero competente che si terrà domani 14 ottobre 2010.

All’incontro verranno ribadite alle Associazioni artigiane esattamente le stesse notizie che avrebbero potuto apprendere il 13 luglio 2010, ben tre mesi fa, se gli umori personali dei singoli non avessero prevalso sugli interessi dell’intera categoria di estetiste.

L’incontro esclusivo (senza la presenza di  Confestetica) richiesto dalle associazioni artigiane al Ministro ha determinato un ulteriore ritardo di tre mesi per l’attuazione del decreto rispetto al ritardo già acquisito di oltre 20 anni.

Come mai le associazioni artigiane, che dicono di rappresentare gli estetisti, mettono ancora una volta i loro interessi personali davanti a quelli della collettività di estetiste?  Quale vantaggio potranno trarre le estetiste e le Aziende di produzione di macchinari estetici che stano vivendo un periodo di empasse da questo nuovo, ennesimo, “capriccio” di Cna e Confartigianato?

Oggi Confestetica racconta le vicende che caratterizzano il settore estetico facendo vera informazione e, alla luce dell’ultimo episodio, il dubbio sull’operato delle associazioni artigiane, da vent’anni  a questa parte, diventa sempre più forte.

20 anni di silenzio sul decreto attuativo iniziano ad avere una giustificazione più concreta.

schede estetista

Scritto da Confestetica il 13 ottobre 2010 alle 20:26

Vuoi rimanere aggiornato con le novità di Punto Estetico? Sottoscrivi il nostro feed RSS!

3 Commenti a “Macchinari per l’estetica: il ritardo all’iter degli allegati, messo in atto da CNA e CONFARTIGIANATO, causa danni al comparto”

  1. Pietro Faranda Dice:

    Vi seguo da quando avete costituito l’associazione ed ho constatato che siete sulla giusta strada. Sono concorde a denunciare le associazioni burocrete atte a reperire solo voti e non creare condizioni produttive. Da vent’anni insieme alla sig. Laura Lanza facciamo opera d’informazione e formazione in modo che le operatrici del settore siano consapevoli di cio’ che li circonda .Ieri presso la scuola di Piazza Armerina e’ stao commentato il vostro articolo che ha riscosso consensi positivi. Non manchera’ l’occasione di conoscervi personalmente per complimentarci. Un saluto Geom. Pietro Faranda

  2. massimo Dice:

    che palle!!!ogni volta una polemica, questo non e’ periodo di riforme ma di rivolte!
    Confestetica..:aprite delle scuole per estetiste in maniera capillare e con la legge dei numeri dettate le regole.
    gli interessi sono dei colossi e togliere di colpo l’osso ad un cane puo’ essere controproducente..
    si lo so…sono il solito che non capisce niente..

  3. catia Dice:

    mi vergogno di essere stata iscritta a cna e confartigianato,per la loro ottusità e per i loro interessi dobbiamo ancora una volta pagare noi estetiste.
    mi viene un dubbio ma chi rappresenta le estetiste in queste due associazioni,siamo certi che non siano bambini dell’ asilo nido?????????

    sono schifata!

    ma stiano certi non molliamo, a quando la prossima manifestazione?

    ciao a tutti

Scrivi un commento