- Punto Estetico - http://www.confestetica.it/punto-estetico -

Finalmente scattano i sigilli per l’Estetista abusiva

8370Terracina 19 luglio 2009
Estetista esercitava l’attività senza autorizzazioni comunali e sanitarie.
Una donna di 45 anni di Terracina, esercitava l’attività di estetista senza avere nessuna autorizzazione comunale e sanitaria. Dopo un controllo effettuato dai carabinieri nel Nas e del Norm si è proceduto al sequestro della struttura. I controlli erano stati predisposti e diretti proprio a reprimere le attività abusive nel territorio, e quindi a garantire e tutelare i clienti e i professionisti regolari. Il valore del sequestro ammonta a circa 200.000 euro.
A tale proposito ricordiamo la proposta di legge di Confestetica, che è diretta a far riconoscere all’estetista lo status di professionista e non più di artigiana. Solo così anche le forze dell’ordine potranno predisporre più facilmente i controlli, infliggendo pene fino a 6 mesi di reclusione, come previsto già oggi per chi esercita abusivamente una professione art. 348 codice penale.
Confestetica inoltre propone di multare fino a 2000 euro anche i clienti che concorrono all’evasione fiscale, usufruendo dei servizi offerti dagli estetisti abusivi.

6 Comments (Open | Close)

6 Comments To "Finalmente scattano i sigilli per l’Estetista abusiva"

#1 Comment By eleonora On 13 gennaio 2010 @ 19:42

Salve,
Io credo di essere una delle poche ragazze ad aver frequentato la scuola x di estetica con entusiasmo e passione,non l’ho frequentata dopo essere uscita dalle medie mi sono diplomata e dopodichè mi sono iscritta a questa scuola, ho sempre studiato come se andassi in un vero e proprio liceo prendendo voti alti i due esami sia al secondo che al terzo anno passati con voti altissimi tesine fatte come se andassi all’università fino a qui tutto bene.Poi ho iniziato a lavorare il primo lavoro svolto in una bellissima beautyfarm si iniziava alle 9 ma nn si sapeva quando si usciva, a fine giornata dovevamo fare obbligatoriamente massaggio e trattamenti alla titolare, un giorno mi sono rifiutata xkè ero da solo a lavorare il risultato mi sono state tolte 20.00€ dal mio stipendio, stipendio di 250.00€ naturalmente a nero, secondo lavoro sempre centro estetico lavoro di 8 ore 300.00€ sempre a nero, terzo lavoro prima dovevo entrare part-time a 600.00€ e mi son detta finalmente ho trovato un bel posto titolare seria ecc, poi mi son ritrovata full-time a nero 600.00€ titolare fuori di testa niente straordinari niente di niente, titolari che non hanno voglia di insegnarti niente x paura che gli rubi il mestiere, sottolineo che la mancanza di igiene c’è anche nei centri estetici e qui mi fermo sennò la cosa sarebbe lunga cmq oggi faccio tutt’altro tipo di lavoro anche se mi piange il cuore se ci sono persone che lavorano a casa ci sarà un xkè? Naturalmente io ho raccontato la mia esperienza xò sono felice di aver cambiato mestiere
p.s vorrei cancellarmi dal sito come si fa?

#2 Comment By eleonora On 13 gennaio 2010 @ 20:02

a un ultima cosa, parliamo di estetiste abusive, iniziate anke a controllare i centri estetici che hanno dipendenti a nero che sono sottopagate e lavorano x 2 soldi xò questo non si dice chissà com’è…………..

#3 Comment By Claudia On 9 marzo 2010 @ 21:46

Quello che dice Eleonora è sacrosanto…inizio con la mia esperienza. Dopo aver frequentato una scuola “seria” (10 milioni nel 2001) ho iniziato a cercare qualche centro dove fare apprendistato e ce ne fosse stato uno che non mi avesse chiesto : 1) soldi per pagarmi io l’apprendistato 2) lavorare nel centro senza vedere 2 lire…3) Lavorare almeno 12 ore al giorno assicurata per 4 ore 5) lavorare portando io i clienti della mia zona 6) far firmare il foglio di dimissioni anticipato. I centri estetici piangono miseria e poi ti sfruttano che alla fine sei costretta ad andare via. Se ci sono le abusive è colpa loro perchè non danno la possibilità di regolarizzarci!!! Apprendistati troppo lunghi e pochi controlli…le regioni finanziano e i titolari ci marciano su… smentite ora

#4 Comment By Sara On 16 maggio 2010 @ 22:27

Buona sera,
oltre alle estetiste abusive, cè anche chi fa questo lavoro pur non essendo estetista.
Purtroppo leggendo su siti come backeca e kijiji si trovano tanti annunci che dicono di essere estetiste e praticare trattamenti estetici e ricostruzione unghie. uno mi ha colpito in particolare che fa ricostruzione unghie e pratica trattamenti estetici ma non fa nessuno riferimento al fatto che sia estetista.
contantandola privatamente chiedendo se è estetista e come sterilizza i suoi attrezzi la sua risposta è stata:

Uso l’amuchina e ho lo sterilizzatore, non sono estetita, per 23 anni
ho fatto la responsabile amministrativa, da 5 faccio ricostruzione
unghie e ho fatto i corsi per massaggi, cerette ed extension
ciglia……….adoro lavorare con le mani, dal decoupage ai ferri,
buona serata

#5 Comment By Stefano On 24 ottobre 2010 @ 11:59

Mi dispiace per Eleonora e Sara che hanno avuto quelle brutte esperienze, non so da che parte d’Italia scrivono, però non è dappertutto così. Qui si tratta di avere le stesse regole per tutti. Per me chiunque, se abilitata ovviamente, può lavorare liberamente anche in casa l’importante che le norme igeniche siano le stesse, che paghi le tasse, che paghi tutti quegli obblighi comunali e regionali che lo stato ci impone. Sennò è solo concorrenza scorretta. Se chi lavora in casa si lamenta tanto dei titolari che si metta in gioco, apra l’attività e faccia vedere come andrebbe fatto… E’ troppo facile criticare, non pagare le tasse, lavorare in nero e intanto guadagnare a scapito di chi rispetta le leggi.

#6 Comment By michela On 26 novembre 2010 @ 09:46

ciao sono michela e voglio rispondere a questa …provocazione.
faccio l’estetista da 11 anni (ne ho 28)e volete sapere il mio stipendio 890 euro,40 ore settimanali, estetista operaia qualificata secondo livello!! poi voi dite che uno nn deve lavorare in casa!!se nn vengono alzati gli stipendi, noi ragazze che lavoriamo in regola presso centri estetici come facciamo ad arrivare alla fine del mese??un apprendista estetista prende come me, e secondo voi è giusto?per nn parlare della serietà dei titolari io ancora devo prendere lo stipendio di ottobre, e guai se provi a dire qualcosa non ti è permesso chiedere.e rispondendo a stefano secondo te io dopo 11 anni che lavoro non ho mai pensato di aprire un negozio mio??come se ci volesse poco!