confestetica

Benvenuti nel portale dell'estetista a cura dell' Associazione Nazionale Estetisti
In questo momento ci sono 68 utenti collegati.

  • twitter
  • facebook
  • youtube

Epildream cambia bandiera – Ricerca e sviluppo, un’eccellenza tutta italiana.

Dal 2013 APG TECH Azienda del Gruppo ALFAPARF, multinazionale italiana del settore professionale haircare e skincare, investe importanti risorse in ricerca nel campo dell’estetica professionale sviluppando nuove e sempre più performanti tecnologie nel comparto dell’epilazione laser e affermandosi come un’eccellenza italiana.

Dal lancio di Epildream Diode Laser nel 2013 ad oggi, si è innescato un processo di continua e progressiva innovazione che ha portato allo sviluppo di un progetto di alta tecnologia laser: Epildream Fiber Pro lanciato sul mercato nel 2017.

L’obiettivo di questa importante novità nel campo dell’epilazione laser è quello di raggiungere un livello di performance elevato anche nei casi più difficili ed impegnativi, rispettando sempre un elemento fondamentale: la sicurezza del cliente.

Andiamo allora a vedere gli aspetti più significativi di questa tecnologia laser di ultima generazione.

Fibra ottica sì, ma fibra ottica liquida: un brevetto italiano

Nell’epilazione laser si è usata fino a oggi la fibra ottica solida di vetro.

L’ innovazione introdotta da Epildream Fiber Pro è quella di sfruttare la fibra ottica liquida con un brevetto tutto Italiano. La fibra ottica liquida rappresenta una fondamentale novità tecnica che aumenta in modo significativo l’efficienza ottica del laser migliorando in modo sensibile la qualità dei risultati ottenuti.

La rivoluzione del Sistema Multiwave

Epildream Fiber Pro, oltre a sfruttare la fibra ottica liquida, utilizza un rivoluzionario sistema di emissione della luce laser a più lunghezze d’onda ovvero il “cuore della tecnologia” con diodo e barre a diodo di produzione americana.

A differenza dei tradizionali sistemi laser che lavorano ad una sola lunghezza d’onda, Epildream Fiber Pro permette di effettuare lo shock termico (ovvero la produzione del calore di circa 72 °C che andrà ad effettuare la necrosi delle strutture pilifere) a diversi livelli di profondità, con la garanzia di raggiungere tutti i peli presenti con la massima efficacia.

Il trattamento a diverse lunghezze d’onda, agendo su diverse profondità di lavoro, permette di ottenere buoni risultati anche nei casi più difficili e aumenta in modo considerevole la sicurezza dei trattamenti.

I risultati

La possibilità di effettuare sedute di lavoro da 1 a 20 Hz permette a Epildream Fiber Pro di essere un laser estremamente versatile in tutte le situazioni. L’utilizzo a 20 Hz, per esempio, consente di eseguire sessioni di lavoro veloci.

Sicurezza e versatilità

Epildream Fiber Pro grazie all’utilizzo del sistema di emissione a diverse lunghezze d’onda che lavorano a differenti profondità d’azione, consente di effettuare trattamenti efficaci in totale sicurezza anche nei casi più difficili ed impegnativi come i fototipi V e VI e le pelli abbronzate, consentendo trattamenti NO–STOP per 12 mesi all’anno.

Redditività e 30.000.000 Spot

L’efficienza della sorgente laser di Epildream Fiber Pro – 30.000.000 di Spot permette una reddittività ancora più elevata ritardando in modo sensibile l’onerosa sostituzione del manipolo.

Le aziende che ci piacciono sono proprio queste: quelle che scelgono di investire in alta tecnologia per crescere e innovare, offrendo al mercato soluzioni sempre più performanti e sicure.

Il nostro augurio, in questo caso, è uno: che sempre più aziende prendano ispirazione da Alfa Parf Group.

 

 

 

 

 

 

 

 

Scritto da Confestetica il 21 novembre 2017 alle 14:42

Vuoi rimanere aggiornato con le novità di Punto Estetico? Sottoscrivi il nostro feed RSS!

Scrivi un commento