confestetica

Benvenuti nel portale dell'estetista a cura dell' Associazione Nazionale Estetisti
In questo momento ci sono 97 utenti collegati.

  • twitter
  • facebook
  • youtube

Confestetica alla camera dei deputati per riformare la legge 1/90

PARLAMENTORoma 6 novembre 2009

Confestetica, nelle persone del Presidente nazionale,del vice Presidente nazionale e del Presidente della regione Lazio, il giorno 6 novembre, è stata invitata a colloquio, in Parlamento, da una delle più alte cariche dello stato. L’interesse a questo incontro è nato per il movimento e l’operato che l’associazione Confestetica sta svolgendo negli ultimi anni e soprattutto per la riforma alla legge 1/90 che la stessa si è impegnata ad elaborare. L’obiettivo fondamentale della nuova legge è la formazione, al fine di elevare, professionalmente ,la figura dell’estetista. Per questo la legge è nata e si è sviluppata su una linea precisa che tende a guardare e rispettare gli interessi generali, dell’estetista prima di tutto, della figura del medico, delle aziende produttrici di cosmetici e di apparecchiature, delle scuole, delle Regioni, delle Asl, e dei clienti finali che vogliono dall’estetista risultati e sicurezza. Da questo incontro si è aperto immediatamente un tavolo di lavoro con le Commissioni parlamentari addette(bipartisan) e con gli avvocati legislativi che avranno il compito di perfezionare il testo. Esiste un forte interesse e una forte motivazione a regolamentare in maniera urgente e definitiva il settore dell’estetica. E per questo è stata già prevista, entro la fine dell’anno, una conferenza stampa che si terrà in Parlamento.

UN ASSAGGIO DELLA NUOVA LEGGE

1. Sono istituiti il Collegio Nazionale degli Estetisti Professionali e l’Albo Nazionale degli Estetisti Professionali.

2. Gli iscritti all’Albo, previo superamento dell’Esame di Stato dopo il periodo di praticantato, costituiscono il Collegio.

3. E’ istituito il periodo di praticantato obbligatorio di 6 mesi.

4. Il Collegio Nazionale fissa il contributo obbligatorio che gli iscritti sono tenuti a versare annualmente, in modo da assicurare la copertura dei costi relativi alle funzioni svolte sia dal Collegio Nazionale, sia dai collegi professionali territoriali e alla tenuta dell’Albo.

5. L’iscrizione al Collegio è condizione necessaria per l’esercizio dell’attività professionale di estetista.

Scritto da Confestetica il 7 novembre 2009 alle 12:02

Vuoi rimanere aggiornato con le novità di Punto Estetico? Sottoscrivi il nostro feed RSS!

13 Commenti a “Confestetica alla camera dei deputati per riformare la legge 1/90”

  1. lorenza Dice:

    che dire?E’da quando ho deciso di diventare estetista che sogno questo momento.la nostra professione ,concedetemelo,ha bisogno di acquistare più dignità

  2. laura Dice:

    Buona sera ma noi estetiste che abbimo la qualificazione della legge 1/90 cosa dobbiamo fare grazie da Laura da Genova

  3. Confestetica Dice:

    ciao Laura di Genova erispondo volentieri alla tua domanda nei seguenti 4 punti:
    1. Gli estetisti artigiani che abbiano conseguito la qualificazione ai sensi della legge 4 gennaio 1990, n. 1, e che non siano in possesso del diploma di maturità, possono comunque diventare estetisti professionali previo superamento dell’esame di Stato e conseguente iscrizione all’Albo professionale e al Collegio nazionale, entro il termine di tre anni dalla pubblicazione della presente legge.

    2. Le imprese artigiane di estetista già in essere, nonché i dipendenti che, entro tre anni dalla pubblicazione della presente legge, non si abilitino alla professione di estetista professionale, possono esercitare il mestiere di estetista artigiana, secondo l’allegato A.

    3. Gli estetisti artigiani non titolari d’azienda alla data di pubblicazione della presente legge possono aprire una nuova attività di estetista professionale secondo l’equipollenza di cui al comma 1.

    4. Coloro che, alla data di pubblicazione della presente legge, abbiano già iniziato a frequentare un corso di qualificazione per estetisti istituito ai sensi della legge 4 gennaio 1990, n. 1, e che non siano in possesso del diploma di maturità, possono comunque dopo il positivo superamento del corso diventare estetisti professionali previo superamento dell’esame di Stato e conseguente iscrizione all’Albo professionale e al Collegio nazionale, entro il termine di tre anni dalla pubblicazione della presente legge.

  4. angel Dice:

    Buondì ,
    sono un ‘estetista diplomata nel 1982.
    Ho chiuso l’attività nel 2003 ,per gravi problemi di salute .
    I quali superati .
    Ho la licenza di 4 superiore tecnico commerciale .
    Ho frequentato corsi di onotecnico ,con relativi attestati ed altri ,
    Se dovessi riaprire cosa devo fare ?
    Grazie ,
    In attesa ,

  5. LORICA Dice:

    ciao sono lorica e sono un estetista che a conseguito il diploma con la lege 1\90 pero ho anche un diploma di assistente contabile alla gestione aziendale vorrei sapere se poso aprire una mia ativita senza dover fare la specializazzione visto che nel percorso della specializazzione insegnano solo gestione?

  6. stefania Dice:

    Buona sera è stata gia approvata la nuova legge? Grazie

  7. Silvia Dice:

    Ciao ho 29 anni e sono quasi 2 anni che sono estetista apprendista, non ho nessuna qualifica ma da quando sono venuta a conoscenza della nuova legge mi sono un pò preoccupata….. vorrei sapere se a questo punto x me sia meglio frequentare una scuola o continuare con i 4 anni di apprendistato e 1 di operaia specializzata x poi fare le 300 ore!!!! Attendo una vostra risposta… Grazie

  8. jessica Dice:

    Ciao,sono un’apprendista estetista da 3 anni e mezzo. Ho iniziato a lavorare nel centro estetico per caso, per provare…mi sono accorta che mi piace e che vorrei qualificarmi. come posso fare? Ho letto che devo fare un corso di 300 ore x regolamentarmi…potreste darmi più informazioni?
    Grazie mille!
    Jessica

  9. Muntoni Tonino Dice:

    Gradirei sapere se corrisponde al vero che noi estetiste non potremmo usare più ne la cavitazione ne la luce pulsata e se è vero quale legge lo vietta e da quando grazie

  10. dino Dice:

    Quanto costerà iscriversi a questo albo degli estetisti,non vorrei che fosse solo una forma di raccolta di soldi e niente di più,bisogna fermare l’abusivismo dilagante di chi va in giro per le case.e pratica dei prezzi che per noi sono impossibili,visto quanto ci costa la gestione di un centro regolare.

  11. patrizia Dice:

    Buongiorno,
    ho conseguito la qualifica biennale di estetista nel 1988 con un corso svolto direttamente dalla regione Campania e sono diplomata.
    Vorrei sapere se per lavorare in un centro come direttrice tecnica devo conseguire comunque il terzo anno.
    Grazie

  12. elena Dice:

    Salve, ho il diploma di liceo scientifico (2003) e qualifica professionale più diploma di specializzazione come estetista (2007). ho attestati come onicotecnica, vorrei sapere se posso esercitare l’attività di onicotecnica come libera professionista presso vari centri estetici.
    Abito in Toscana.
    Aspetto una Vostra risposta
    Grazie

  13. cristina Dice:

    insomma.. sono già finite le risposte!!

Scrivi un commento